Tutto quello che si deve sapere riguardo al certificato A2 olandese

Questo blog è alimentato da Drone Class. Il tuo addestratore di droni per volare nella categoria aperta e specifica.

Si è creata un po’ di confusione riguardo ai certificati aggiuntivi A2, rilasciati da Drone Class ed emessi dalle autorità olandesi RDW (Rijksdienst Wegverkeer). In questo blog vogliamo fare un po’ di chiarezza.

Ancora nessun codice QR (QR code) per il certificato A2 olandese

Al momento il certificato A2 olandese non dispone del codice QR. È importante precisare che non è necessario avere un codice QR. Anche altre nazioni, come la Norvegia, emettono certificati senza rilasciare un codice QR. Il codice QR non è destinato ai piloti di droni, ma solo agli agenti delle forze dell’ordine (la polizia). Le forze dell’ordine possono contattare le autorità e verificare il numero del certificato. È obbligatorio essere in possesso di questo numero, e questo numero è presente nel certificato olandese.

Il certificato ha una validità di cinque anni, dopo i quali, sarà possibile estendere la sua validità presso le autorità olandesi RDW. Con questo certificato potrete pilotare droni IN OGNI PAESE EASA e in tutti i Paesi che riconoscono tale attestato (come ad esempio la Svizzera).

L’ENAC ha diffuso informazioni errate riguardo a quali siano i certificati validi

Lo scorso venerdì 8 ottobre, l’ENAC ha diffuso un breve messaggio che includeva le immagini di due certificati che ritenevano validi. Queste immagini, però, sono prese da delle comunicazioni contenenti proposte di emendamento (NPA), pagina 141. Si tratta di documenti contenenti delle proposte dell’EASA, che espongono dei cambiamenti che non sono ancora in atto. Infatti, nel quarto trimestre, l’EASA dovrà innanzitutto decidere se questi cambiamenti verranno implementati o meno.

Voler ritenere solo quei certificati validi, è soltanto una proposta dell’ENAC. Quindi, al momento, i certificati emessi sono ancora validi. Non sono di natura fraudolenta, come purtroppo l’ENAC sembra suggerire nel suo comunicato.

Validità del certificato A2 olandese

Gli attuali certificati, sono quindi ancora validi. Questo si applica anche agli attuali certificati A2 olandesi, che sono quindi validi. Può sembrare strano che l’Olanda non abbia implementato un codice QR. Ma questo è stato fatto perché il codice QR non è obbligatorio e nel 2020 le autorità hanno iniziato molto tardi a preparare il rilascio del certificato. Le autorità olandesi dichiarano che il certificato A2 da loro emesso è valido.

Le autorità straniere, come l’ENAC, hanno il diritto di esprimere un’opinione diversa, ma ciò non significa che possano rifiutare i certificati rilasciati dalle autorità degli altri stati europei. Il certificato olandese è un certificato europeo, valido in tutta l’Europa, proprio come gli altri certificati europei (per esempio quelli rilasciati in Italia) sono validi in Olanda.

Aspettatevi cambiamenti per l’attuale certificato A2 olandese

Ovviamente, l’Olanda adeguerà i certificati per soddisfare i cambiamenti che verranno adottati dall’EASA. Nel terzo quadrimestre del 2021, l’EASA comunicherà gli esiti delle sue decisioni. Presumiamo che i nuovi certificati A2 olandesi saranno provvisti di codice QR e che questi certificati avranno sicuramente i requisiti necessari che verranno richiesti nel 2022.

Se sei in possesso di un certificato A2 olandese, puoi aspettarti di ricevere un nuovo certificato aggiornato, che verrà emesso dall’RDW dopo che l’EASA avrà preso una decisione riguardo la proposta di emendamento. Nel frattempo, specifichiamo che il tuo attuale certificato è ancora valido e puoi continuare a fare quello che più conta: far volare i droni per divertimento o per motivi professionali.

Articoli rilevanti